RISTRUTTURAZIONE DEL PRESIDIO OSPEDALIERO A NERVI - GENOVA

Committente: Fondazione Salvatore Maugeri - Clinica del lavoro e della riabilitazione
Indirizzo: Via A. Ferrata 4, 27100 Pavia (Loc. Gravino)
R.U.P.: Ing. Soavi
Progetto: Studio Sibilla Associati (Incarico completo)
Località: Via Missolungi 14 - Genova Nervi
Attività: Studio di fattibilità, Rilievo, Progetto preliminare, definitivo e strutturale completi, Coord. Generale, Coord. della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione dei lavori ai sensi del D.Lgs. 494/96, Direzione Lavori, Contabilità lavori
Impresa di costruzione: Agens S.r.l.
Pubblicato in: “Polo riabilitativo a Genova Nervi”, S. Sibilla in: “Progettare per la Sanità”, n° 76 luglio-agosto 2003, pp. 20-27
 
PRINCIPALI DATI
Superficie del lotto: 6.050mq
Superficie coperta: 2.100mq
Superficie lorda: 6.392mq
Volume: 24.595mc
Superficie per parcheggi pertinenziali: 525mq

CRONOLOGIA
Progettazione: 19/07/1999-31/01/2001
Lavori: 09/07/2001-03/08/2005
 
Programma: Il progetto ha interessato una struttura esistente e funzionante di complessa articolazione planimetrica sita in posizione panoramica sulle alture prospicienti il porticciolo di Nervi e risalente ai primi anni del 1900. L’edificio è stato interamente ristrutturato ed accoglie oggi il nuovo Polo Riabilitativo del Levante Genovese ed una Piastra Ambulatoriale. Al suo interno sono stati creati reparti di Degenza Riabilitativa per 65 posti letto, Day Hospital, Radiologia, Cardiologia, Ambulatori, CUP, Laboratori, Palestre, Mensa e distribuzione pasti, Spogliatoi, Uffici Amministrativi e Depositi. Il progetto, sulla base dei concetti di “funzionalità”, “qualità” e “tranquillità”, ha “ripensato” l’intera struttura ospedaliera modificandone sostanzialmente l’organizzazione e ponendosi come obiettivo prioritario quello di “riavvicinare” fisicamente e idealmente l’edificio al tessuto edilizio e sociale del quartiere di Nervi migliorandone l’accessibilità e la visibilità. È in questa prospettiva generale che si è realizzato un nuovo ascensore pubblico esterno, volutamente di forte impatto, in grado di collegare direttamente e visivamente la struttura al sottostante abitato di Nervi. In misura analoga è stato migliorato l’intero sistema di percorsi potenziando tutti i collegamenti verticali ed orizzontali interni ed esterni nell’ottica di una precisa gerarchia e separazione dei flussi ma soprattutto di una maggiore qualità ambientale degli spazi comuni. Questi ultimi sono stati arricchiti con materiali ed elementi di pregio e realizzando spazi ove inserire oggetti d’arte. Il progetto ha poi ottimizzato l’interazione tra soleggiamento e comfort interno posizionando lungo il lato sud dell’edificio tutti i locali destinati alla presenza continuativa di degenti e di personale, e destinando invece sul retro ogni tipo di attività secondaria. I reparti di Degenza, con stanze da 1 a 4 letti e locali per tisanerie e soggiorno, garantiscono la privacy ed il comfort dell’utente.