RESTAURO E RICOSTRUZIONE EX-CONVENTO SANTI GIACOMO E FILIPPO - GENOVA

Committente: San Bartolomeo srl (Comune di Genova + Fenera srl)
Indirizzo: Via di Francia 1 - 16149 Genova
R.U.P.: Ing. Alberto Chiesa
Progetto Architettonico: GRP Pellegrino Architetti Associati
Progetto Esecutivo: SIBILLASSOCIATI S.r.l.
Progetto: incarico ad A.T.I. composta da: SIBILLASSOCIATI S.r.l. (100% Coordinamento Generale ed Integrazione Prestazioni specialistiche; 100% Direzione dei Lavori, Misura, Contabilità, Assistenza e Liquidazione; 100 Coord. per la Sicurezza in Fase di Esecuzione ai sensi del D. Lgs 81/2008); 100% Assistenza nelle Fasi di Collaudo; 100% Accastamento, Regolamento di Condominio e quanto altro neccessario); Studio PESSION Associato (TO) (100% Direzione operativa Opere Scavi Archeologici); Studio MARTIGNONE e Associati (GE) (100% Direzione operativa delle Opere Strutturali); Studio Tecnico Ronzoni Associati (MI) (100% Direzione operativa delle Opere Impiantistiche); Arch. Sonia Segimiro (NO) (100% Direttore operativo dei Restauri Affreschi)
Direzione Lavori: SIBILLASSOCIATI S.r.l.
Località: Genova - Via Santi Giacomo e Filippo
Attività: Direzione dei Lavori e Coordinamento della Sicurezza in Fase di Esecuzione
Impresa di costruzione: Itinera spa
 
PRINCIPALI DATI
Superficie lotto: circa 4.300mq
Superficie agibile: 6.570mq
Unità abitative: n° 67
Uffici IREN e spazi direzionali: n° 7
Parcheggio in struttura (5 livelli): n° 145 posti auto
 
CRONOLOGIA
Progettazione esecutiva: 10/03/2011-31/10/2013
Lavori: 19/04/2011-13/11/2014
 
Programma: Si tratta della realizzazione delle opere necessarie al totale recupero di una struttura storica in grave stato di abbandono con destinazione residenziale, direzionale ed ad autorimessa interrata. Il complesso ex Monastero Domenicano dei Santi Giacomo e Filippo (1224), vincolato ai sensi dell’art.157 del D. Lgs 22/01/2001 n. 42, è costituito da un chiostro medioevale definito da volumetrie storiche, a forma irregolare, articolate su quattro livelli. Parte di queste volumetrie è crollata e parte ha conservato la sua fisionomia originaria caratterizzata da strutture murarie in pietra e mattoni con volte in mattoni anche affrescate con decorazioni di interesse storico. In particolare nella sala Capitolare sono presenti affreschi attribuiti a Paolo Gerolamo Piola e a G.A. Boni (circa 1710).
Il progetto prevede la demolizione e ricostruzioni di parte delle due ali (nord e ovest) delle quattro che definiscono lo spazio aperto del chiostro ed il completo restauro di quelle sud ed est. Negli spazi aperti sul lato nord viene realizzata un’autorimessa interrata su cinque livelli.
L’intervento contempla la realizzazione di con- solidamenti delle strutture esistenti attraverso interventi specialistici e di nuova costruzione in struttura metallica e in cemento armato. Per quanto riguarda il parcheggio lo stesso è previsto previa la realizzazione di paratie in cemento armato e tiranti perimetrali.
La durata complessiva dei lavori è stata di 1503 giorni consecutivi.