RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI "PALAZZO NUOVO" SEDE PRINCIPALE DELL'UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO - TORINO

Committente: Università degli Studi di Torino
Indirizzo: Via Verdi 8 - 10124 Torino
R.U.P.: Ing. Piero Cornaglia
Progetto Architettonico: SIBILLASSOCIATI S.r.l.
Progetto: SIBILLASSOCIATI S.r.l. (Coordinamento Generale e Tecnico di Progetto; Progetto Definitivo ed Esecutivo Opere Edili; Progetto Definitivo ed Esecutivo Impianti Elettrici; Coordinamento per la Sicurezza in Fase di Progettazione ai sensi del D. Lgs 81/2008)
Località: Via Sant’ Ottavio 20 - 10124 Torino
Attività: Progetto Definitivo, Esecutivo e Coordinamento della Sicurezza in Fase di Esecuzione
Impresa di costruzione: S.I.P.A.L. srl - Serramenti Speciali

PRINCIPALI DATI
Superficie coperta: ~ 8.200mq
Superficie del Lotto: ~ 9.000mq
Principali Interventi
- Facciate continue e serramenti: 11.024mq
- Facciate ventilate: 780mq
- Rivestimenti a cappotto: 5.121mq
- Rivestimento coperture: 6.735mq

CRONOLOGIA
Progettazione definitiva: 15/06/2012-07/09/2012
Progettazione esecutiva: 05/05/2013-05/06/2013

Programma: L’intervento riguarda un complesso edificato di proprietà dell’Università degli Studi di Torino denominato “Palazzo Nuovo” in Via S. Ottavio a Torino. Il Complesso, edificato a partire dalla fine degli anni ’60 e terminato nel 1970, è sede di cinque diverse Facoltà umanistiche dell’Università di Torino ed occupa un intero isolato nelle immediate vicinanze della Mole Antonelliana.
L’intervento su Palazzo Nuovo si inserisce nell’ambito delle Opere Strategiche dell’Ateneo e della Città di Torino in considerazione sia della forte visibilità del complesso e sia dal punto di vista dei contenuti tecnologici. Le opere progettate costituiscono una porzione degli interventi previsti per realizzare un completo aggiornamento della sede universitaria nel campo della sicurezza e dell’adeguamento alle diverse normative vigenti sul risparmio energetico.
Il progetto di riqualificazione energetica di Palazzo Nuovo coniuga tra loro interventi tradizionali ad interventi dalle particolari valenze tecnologiche al fine di raggiungere la conformità del complesso universitario alle diverse normative relative al risparmio energetico.
Gli interventi previsti dal progetto sono estesi a tutte le facciate ed a tutti i livelli dei diversi Corpi del complesso. Sono escluse le sole parti rivestite in pietra che verranno totalmente conservate.
Gli stessi sono consistiti nella completa sostituzione della “pelle” di ciascun elemento in cui si articola la volumetria del complesso con particolare attenzione al Corpo A, l’edificio principale e di maggiori dimensioni, che emerge dal tessuto edilizio circostante.
In questo caso la semplice sostituzione del rivestimento dei fronti con una facciata in vetro a “cellule” è stata integrata con un sistema intelligente che, a partire dall’energia elettrica prodotta da un insieme di pannelli fotovoltaici installati nel rivestimento del fronte sud dell’edificio, consente di azionare automaticamente un complesso di frangisole a lamelle metalliche orizzontali che proteggono uniformemente le superfici delle facciate esposte al sole incidente dal lato est, alla mattina, e dal lato ovest, nel pomeriggio.
In pratica si realizza un sistema integrato che può essere sinteticamente espresso con lo slogan:  “Il sole ci protegge dal sole”.